Uno dei più importanti investimenti che puoi fare per te stesso, oltre ad acquistare un’automobile, è quello di prendertene correttamente cura. E non stiamo parando semplicemente del motore e della auto carrozzeria ma anche dei cristalli, in particolar modo del parabrezza.

Sebbene i parabrezza siano progettati per proteggerti dalle condizioni meteorologiche e dagli agenti esterni, ciò non significa che rimarrà sempre in condizioni perfette senza le dovute cure. Ricorda che è il tuo parabrezza ad assicurati una guida fluida e sicura ogni volta che ti metti al volante. Potresti immaginare la vita senza di essa? Sono sicuro che non puoi. Quindi, ecco alcuni suggerimenti da seguire per prendersene correttamente cura.

Come prendersi cura del parabrezza

Prima di tutto partiamo con qualche accortezza generale e cominciamo con una che può sembrare quasi banale ma che invece è molto importante: non sbattere le portiere. Dovresti infatti ricordare che i vetri della tua auto (finestrini, parabrezza e vetri posteriori) racchiudono ermeticamente lo spazio interno del tuo veicolo. Quindi,nonostante in moltissimi sottovalutino questa evenienza, quando sbatti le portiere, la pressione all’interno dell’auto potrebbe creare una crepa o addirittura rompere il parabrezza. Ricorda ai tuoi familiari e a ogni passeggero che viaggi acon te di fare lo stesso.

Come pulire correttamente il parabrezza

Un’altro consiglio per salvaguardare il parabrezza è: non lasciarlo esposto troppo sole. Evita di parcheggiare l’auto dove c’è troppo sole che lo colpisce direttamente perchè il calore del sole può usurare il vetro a causa dei raggi UV. fare cose cattive per la tua auto in generale ma soprattutto male per il tuo parabrezza. Una costante esposizione a questo tipo di calore può far sì che il vetro del parabrezza diventi fragile e alla fine si cretti o si rompa.

Un altro fattore da non sottovalutare per la cura del parabrezza è l’esposizione a temperature estreme. E non solo quelle esterne, bada bene, ma non dovresti nemmeno prendere l’abitudine di tenere molto alta né l’aria condizionata, né il riscaldamento o lo sbrinatore. L’improvviso cambiamento di temperatura interna, infatti, può causare danni non solo al parabrezza, ma a tutti gli altri cristalli dell’auto.

Considera sempre il clima. Se vivi in una zona dove piove spesso ricorda di parcheggiare in un’area riparata o, ancora meglio al chiuso. Per area riparata intendiamo una zona senza rischi, è quindi bene evitare di parcheggiare sotto alberi o cornicioni che potrebbero facilmente perder pezzi e colpire la tua auto. Questo in realtà è solo un promemoria: confidiamo, ovviamente nel buon senso di tutti.

Come pulire correttamente il parabrezza

Per tenere in salute a lungo il più importante dei vetri auto è bene avere qualche accortezza anche durante la pulizia.

Scegli prima di tutto un detergente adatto. Se pulisci la tua auto da solo, non acquistare detergenti per vetri che contengono ammoniaca: si tratta di sostanza chimica dannosa per la colorazione del vetro e anche per la carrozzeria dell’auto. Se ti piace usare prodotti naturali del tutto sicuri puoi tranquillamente utilizzare alcool o aceto. Puoi anche comprare cosmetica auto.

Cosa fare in caso di crepe o rotture del parabrezza

Scegli inoltreil materiale giusto con cui pulire. Il nostro suggerimento è quello di usare uno straccio in microfibra o puro cotone. È un ottimo materiale per asciugare il parabrezza e non lascia segni o fibre sul vetro. Come ultima cosa, cerca di essere molto accurato. Non è sufficiente infatti pulire solo il vetro del parabrezza. Pulisci anche la guarnizione di gomma a cui è attaccato. Si tratta infatti di quella parte che tiene il parabrezza ben saldo al veicolo in quanto si adatta al vetro quando è già montato in posizione. La gomma, inoltre, appesantisce la pressione della tua auto e la sporcizia o delle piccole schegge di terriccio o roccia possono facilmente incastrarsi tra questa gomma e il vetro e, senza alcuna sorpresa, il parabrezza rischia di rompersi o crettarsi.

Cosa fare in caso di crepe o rotture del parabrezza

Nella peggiore delle ipotesi, se il parabrezza si fosse già scheggiato o rotto in alcuni punti, non improvvisarti nel Signor Aggiusta-tutto ma affidati alle mani dei professionisti.

Un parabrezza rotto infatti, a seconda del tipo di vetro montato, può rompersi in moltissimi pezzi, diventando pericolosissimo alla guida e potenzialmente dannoso anche a veicolo fermo. Non rischiare: la tua sicurezza e di quelli che viaggiano con te è la cosa più importante.

Stai andando in vacanza e hai un problema con il bagaglio in eccesso? Quindi leggi l’articolo intitolato “L’utilità infinita ed eccezionale delle barre portatutto per auto“.